Featured Video Play Icon

Ricordando le radio libere bellunesi

Fin dalla metà degli anni Settanta anche il Bellunese visse un’intensa stagione di “attivismo radiofonico”, con il proliferare di stazioni, le famose “radio libere”, che andavano dagli ambiti parrocchiali a quelli più propriamente politici, in genere della sinistra, per poi arrivare anche alle prime esperienze più propriamente commerciali. Uno dei protagonisti di questa lunga storia, Guido Beretta, passa in rassegna trent’anni di radiofonia, ai microfoni di Radio Cooperativa in questa puntata del 17 gennaio 2012. Nella seconda parte del podcast (e nel video qui sopra), Cristiano Olivotto  ricorda invece nello specifico la breve ma intensa avventura dell’emittente di movimento, dagli anarchici alle femministe alla sinistra extraparlamentare, Radio Belluno Libera che visse alcuni mesi nel 1977.

rbl

La sigla è Dawn in Paradise di Spamatica (Robert Jonsson) protetto da licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0. In questa puntata sono presenti anche i brani distribuiti on line con licenza Creative Commons nel sito www.freemusicarchive.org: “Moon Seed” –  No Colour;  “Sons and Daughters” e “When my Wings hit the Shed” – Bird of Youth; “Outside” – Apache; “The Ballad of J. C. Holmes” – The Cynics; “I love rock’n roll” cit. Everyone; “Bums on rock” – The Rebels; “The Diamond Heist” – Glove Compartment; “Kde vs. Gnome” – Spamatica; “Amari Szi” – The Underscore Orkestra.

Share