Sui sentieri della Costituzione

Ecco il podcast di “Voci dalle Dolomiti” trasmesso martedì 4 settembre 2018 in Fm a Radio Cooperativa.
Ascolteremo il dibattito sullo stato della democrazia e sulle derive populiste e demagogiche in corso.
Analisi e proposte nel corso della “Camminata partigiana sui sentieri della Costituzione”, una passeggiata tra le frazioni bellunesi di Tisoi e di Bolzano, con tappa alla casera Tovena, dove i partecipanti sono stati ospiti del comitato usi civici di Bolzano bellunese e di Vezzano.


Il rappresentante del sodalizio Massimo De Pellegrin, che è anche consigliere comunale, ha illustrato ai presenti l’attività del comitato.
La passeggiata, in uno dei luoghi “caldi” della Resistenza bellunese, ha percorso in parte il Sentiero parlante dei bersaglieri e dei partigiani, un itinerario storico sulle montagne fra il Longaronese e Belluno. Ci ha illustrato questa iniziativa fra storia e escursionismo il presidente del consiglio comunale di Belluno, Francesco Rasera Berna, che ha anche partecipato al confronto politico sui temi della rappresentanza democratica e sul ruolo dei mass media di fronte a esponenti istituzionali che strumentalizzano questioni specifiche (come l’immigrazione o la sicurezza). Politici locali e nazionali che anziché risolvere le criticità le trasformano in una sorta di “utile” propaganda elettorale permanente, amplificata spesso acriticamente dai mass media.
Su quest’ultimo punto i giornalisti Lorenzo Guadagnucci e Zenone Sovilla hanno spiegato il senso di un appello per un’informazione critica e vigile di fronte alla demagogia e al rispetto dello stato di diritto.
L’appello è stato lanciato dal Gruppo giornalisti contro il razzismo.
In apertura dell’incontro sono state ricordate le figure di due amici che ci hanno lasciato l’anno scorso: Adriano Rizzoli (ricordato dalla figlia Anna) e Roberto Solari, entrambi impegnati per la tutela della salute e dell’ambiente e per riempire di senso la parola democrazia.

Qui la seconda parte del dibattito, trasmessa la settimana successiva.
Buon ascolto!

Share