Tag: lorenzo guadagnucci

La Strage di Sant’Anna di Stazzema, la memoria, l’oggi: il libro di Lorenzo GuadagnucciLa Strage di Sant’Anna di Stazzema, la memoria, l’oggi: il libro di Lorenzo Guadagnucci



Ecco il podcast di “Voci dalle Dolomiti” andato in onda ieri a Radio Cooperativa: la presentazione del libro “Era un giorno qualsiasi”, con l’autore Lorenzo Guadagnucci in un colloquio con Zenone Sovilla.

Sant’Anna di Stazzema, la strage del ‘44, la ricerca della verità. Una storia lunga tre generazioni ricostruita dal nipote di una delle vittime.

Uno spaccato del nostro Paese dove Sant’Anna diventa un simbolo e un punto di partenza proiettato nel presente per riflettere anche sulla memoria della Resistenza e della partecipazione nonviolenta alla lotta di Liberazione, “per costruire un pensiero nuovo, una cultura diversa”.

L’evento nel quale è stata registrata la conversazione, alla Bookique di Trento, era inserito nel programma della Giornata nazionale della memoria e dell’impegno, promosso dall’associazione Libera.

La Bookique di Trento

Share

Autonomia e Provincia a Belluno dopo il referendum costituzionale: parla il giurista Daniele TrabuccoAutonomia e Provincia a Belluno dopo il referendum costituzionale: parla il giurista Daniele Trabucco



Ecco il podcast di Voci dalle Dolomiti andato in onda il 13 dicembre a Radio Cooperativa: il costituzionalista Daniele Trabucco analizza in un’intervista lo scenario dopo il successo del no nel referendum costituzionale.

Si farà riferimento in particolare alla conferma delle Province e alla possibile evoluzione istituzionale per Belluno, che continua a lottare per ottenere uno status differenziato di autogoverno

Share

Il 31 luglio passeggiata partigianaIl 31 luglio passeggiata partigiana



Ecco Voci dalle Dolomiti del 26 luglio 2016, che presenta l’appuntamento di domenica prossima 31 lugliocon la passeggiata partigiana in valle del Biois, nei luoghi della strage nazista del 20 e 21 agosto 1944. Durante l’ìncontro Lorenzo Guadagnucci ci parlerà del suo libro “Era un giorno qualsiasi”, uscito pochi giorni fa e dedicato alla memoria della strage di Sant’Anna di Stazzema. Nel podcast una conversazione con Lorenzo Guadagnucci, registrata nell’autunno scorso, quando ci parlò del suo libro durante la precedente passeggiata, sul monte Grappa.

(altro…)

Share

Sant’Anna di Stazzema, strage e memoriaSant’Anna di Stazzema, strage e memoria



Ecco il podcast di “Voci dalle Dolomiti” andato in onda oggi a Radio Cooperativa. In programma la registrazione dell’intervento di Lorenzo Guadagnucci alla passeggiata partigiana sul monte Grappa del 4 ottobre scorso, rovinata solo a metà dal maltempo.

Lorenzo Guadagnucci ha parlato del libro che ha appena finito di scrivere e che fra pochi mesi andrà ins tampa per Terre di mezzo: un racconto che parte dalla vicenda di suo padre, uno dei bambini sopravvissuto alla strage nazista di Sant’Anna di Stazzema.

“Il libro . racconta Lorenzo – intreccia la storia di vita di mio padre, oggi 81 anni, scampato alla strage di nazista di Sant’Anna di Stazzema il 12 agosto 1944 (perse sua madre), e la ricostruzione dei fatti e del processo che si è tenuto 60 anni dopo.
Il tema di fondo del libro è una riconsiderazione della memoria delle stragi, a partire dalla tormentata vicenda di Sant’Anna: la strage, oggi ben conosciuta, ha avuto un lungo oblio a causa dell’avversione dei superstiti per i partigiani e della mancata giustizia (fino al 2004); ora si è aperta una fase nuova, ma quale dev’essere il messaggio da preservare e trasmettere?”.

Nella seconda parte, Catia Costanzo Boschieri rievocherà le tragiche vicende del rastrellamento nazifascista nelle zone del Grappa, oltre 600 morti, partigiani e civili, fra i quali suo zio Antonio, il comandante D’Artagnan di un battaglione delle brigate Matteotti operante sul versante feltrino del massiccio.

Infine, vengono segnalate le iniziative del comitato bellunese acqua bene comune contro l’assalto ai fiumi e ai torrenti da parte degli speculatori dell’idroelettrico. Un incontro venerdì 23 ottobre a Santo Stefano di Cadore, alle 20.30, e un presidio a Limana giovedì 29, per contrastare la richiesta di una azienda sudtirolese per cementificare il Piave a scopo idroelettirco con tre centrali a Ponte nelle Alpi, Belluno e Limana.

Share

“Human”, voci di solidarietà“Human”, voci di solidarietà



Podcast di “Voci dalle Dolomiti” andato in onda oggi in Fm a Radio Cooperativa. In  programma la seconda parte degli interventi registrati sabato scorso a Belluno all’incontro “HUMAN. Conflitti • ingiustizie • migrazioni • accoglienza. Cittadini, politica e mass media oggi” svoltosi a Belluno il 3 ottobre 2015.
Ascolteremo il dibattito seguito agli interventi del docente universitario Alberto Castelli, sulle retoriche del populismo, e del giornalista Lorenzo Guadagnucci, sul ruolo dei media.
Fra le voci intervenute, quella di Alessandra Buzzo, sindaco di Santo Stefano di Cadore, che ha raccontato la sua esperienza di amministratore impegnato nel tentativo di rispondere nel segno della solidarietà alle richieste di dare accoglienza a persone in fuga dai loro Paesi.
Radio Cooperativa in Valbelluna e dintorni si riceve sui 97,2 e 98.750 mhz.

Ecco le foto dell’incontro scattate da Chiara Buttignon di Samarcanda

Share

Profughi, politica e mass mediaProfughi, politica e mass media



Ecco il podcast di “Voci dalle Dolomiti” trasmesso oggi in Fm e in streaming a Radio Cooperativa: proposta la prima parte degli interventi registrati sabato scorso a Belluno all’incontro “HUMAN. Conflitti • ingiustizie • migrazioni • accoglienza. Cittadini, politica e mass media oggi”.

Intervengono il docente universitario Alberto Castelli, sulle retoriche del populismo, e il giornalista Lorenzo Guadagnucci, sul ruolo dei media (“Il giornalismo, parte del problema o della soluzione?”).

In programma anche la testimonianza diretta di Murphy, richiedente asilo proveniente dalla Nigeria.

Nel giorno dell’anniversario del tragico naufragio di migranti nel Mediterraneo, sabato 3 ottobre, con Radio Cooperativa e la coop del commercio equo e solidale Samarcanda, abbiamo proposto un incontro sul drammatico scenario internazionale, con persone in fuga anche verso l’Europa, la politica incapace di produrre risposte serie (spesso dopo aver causato i danni all’origine di queste crisi), alcuni settori politici che strumentalizzano biecamente a fini elettorali questa situazione seminando odio, i mass media più potenti che salvo eccezioni o ripensamenti tardivi alimentano un clima di scarsa comprensione dei fenomeni in atto e amplificano acriticamente posizioni di incomprensione e intolleranza.

Ecco le foto dell’incontro scattate da Chiara Buttignon di Samarcanda

Share

Guadagnucci e “Restiamo animali”Guadagnucci e “Restiamo animali”



Ecco il podcast di Voci dalle Dolomiti trasmesso in Fm a Radio Cooperativa il 22 settembre 2015. In scaletta la parte finale della serata bellunese «Viticoltura e cittadini, possibili strategie di convivenza», con l’intervento delle rappresentanti della campagna “Liberi dai veleni” che avevano preso la parola dopo la conferenza dell’esperto di agricoltura biologica Enzo Mescalchin.
Il nucleo del programma di oggi è dedicato, però, a una conversazione con il giornalista Lorenzo Guadagnucci, che fra l’altro sarà a Belluno il 3 ottobre per un dibattito su accoglienza di profughi e migranti, politica e mass media.
Oggi in radio con lui parleremo invece di scelta vegana e di antispecismo anche come azione politica, come lotta contro l’ingiustizia, prendendo spunto dal suo libro “Restiamo animali” edito da Terre di mezzo.

Share